0

Oktagon-Bellator torna a Torino per il primo evento del 2017

Share Button

oktagon torino 2017Si apre la stagione italiana dell’Oktagon. Sabato 8 aprile 2017, il Pala Alpitour di Torino è pronto ad ospitare un evento davvero tanto atteso, che sarà affiancato dal Bellator MMA.

Il gala internazionale di combattimento dal maggior prestigio torna a fare capolino un anno dopo lo straordinario successo del 2016, con più di 14mila appassionati che si sono goduti le performances dei campioni del kickboxing. Sedici sono gli incontri in programma, che si svolgeranno tra il ring e la gabbia. A quattro mesi dal precedente evento di Firenze, il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo ricco di fascino, con 32 combattenti molto apprezzati a livello mondiale.

Giunto alla sua 23esima edizione, l’Oktagon-Bellator di Torino si aprirà con un incontro di Savate PRO, seguito dal Main Event vero e proprio. Alle ore 18, via alle danze con i match di Victory World Series, costituiti da un totale di cinque tappe in giro per il mondo. Il clou sarà rappresentato dalla sfida tra l’azzurro Armen Petrosyan e il transalpino Mohamed Houmer, valevole per il titolo mondiale WKU nella categoria dei 70 chilogrammi. Ci sarà anche la star francese Anissa Meksem, pronta a sfidare l’italiana vincitrice di una serie di selezioni per il titolo mondiale dei 54,5 kg.

Leggi anche: Giorgio Petrosyan torna sul ring al W 5 Grand Prix Kitek 2017

Dopo l’Oktagon, sarà il turno del Bellator kickboxing. Diversi esponenti di spicco del mondo del kickboxing catalizzeranno l’attenzione degli spettatori. La rassegna si aprirà con l’incontro tra il campione del mondo dei 70 kg Giorgio Petrosyan contro il rumeno Amancio Paraschiv. Curiosità anche per l’arrivo in terra italica del mito australiano John Wayne Parr, che affronterà Nando Calzetta in un incontro della categoria 72,5 chilogrammi. La grande giornata di combattimento si concluderà con il Bellator MMA, basato sulle arti marziali miste e focalizzato soprattutto sulle gesta del torinese Alessio Sakara. Da non perdere neanche le sfide dell’italo-moldavo Mihail Nika e della bad girl russa Anastasia Yankova.

Francesco Pavan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *